Puglia, gli squalificati di Eccellenza e Promozione

I provvedimenti del Giudice Sportivo
I provvedimenti del Giudice Sportivo
- 73963 letture

Il Giudice Sportivo del Comitato Regionale Puglia della Lega Nazionale Dilettanti, Avv. Angelo Maria Romano, assistito dal rappresentante dell’A.I.A., Sig. Pasquale Cariello (Delegato del CRA Puglia), nella riunione del /2016, ha adottato le decisioni che di seguito integralmente si riportano:

CAMPIONATO ECCELLENZA

GARE DEL 10/ 9/2017

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari.

A CARICO DI SOCIETA'

AMMENDA

Euro 200,00 BARLETTA 1922 Propri tifosi lanciavano in campo cinque bottigliette piene d'acqua senza conseguenze.

A CARICO DIRIGENTI

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA' FINO AL 14/10/2017

NOVIELLO FRANCESCO PAOLO

(BITONTO.)

 

 

 

A CARICO DI ALLENATORI

SQUALIFICA FINO AL 21/ 9/2017

BRUNO SALVATORE LUIGI

(OTRANTO)

 

 

 

A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO

SQUALIFICA PER DUE GARA/E EFFETTIVA/E

LA ROSA FRANCESCO

(BARLETTA 1922)

 

MORGA FRANCESCO

(CITTA DI FASANO)

SQUALIFICA PER UNA GARA/E EFFETTIVA/E

MOSCELLI FABIO

(BITONTO.)

 

PATIERNO FRANCESCOCOSIMO

(OMNIA BITONTO)

CAMPIONATO PROMOZIONE

GARE DEL 9/ 9/2017

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari.

A CARICO DI ALLENATORI

SQUALIFICA FINO AL 21/ 9/2017

PARISI ANTONIO

(SAN MARCO)

 

 

 

A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO

SQUALIFICA PER UNA GARA/E EFFETTIVA/E

DE CESARE LUIGI

(SAN MARCO)

 

 

 

GARE DEL 10/ 9/2017

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari.

A CARICO DI SOCIETA'

AMMENDA

Euro 200,00 BRINDISI FOOTBALL CLUB Propri tifosi facevano esplodere un petardo senza conseguenze.

Euro 200,00 MARTINA CALCIO 1947 Propri sostenitori accendevano un fumogeno sugli spalti ed inoltre lanciavano due bottiglie di acqua in direzione del portiere della squadra avversaria senza conseguenze.

A CARICO DIRIGENTI

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA' FINO AL 28/ 9/2017

BAVONE LORIS

(UGENTO)

 

 

 

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA' FINO AL 21/ 9/2017

ZUPO ANTONIO

(POLIMNIA CALCIO)

 

 

 

A CARICO DI ALLENATORI

SQUALIFICA FINO AL 21/ 9/2017

TRAVERSA MARTINO

(VIGOR MOLES)

 

 

 

A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO

SQUALIFICA PER UNA GARA/E EFFETTIVA/E

BUTTIGLIONE LUCA

(GINOSA)

 

PENSA MICHELE

(NUOVA SPINAZZOLA)

RUTIGLIANI LUIGI

(TERLIZZI CALCIO)

 

 

 

CORTE SPORTIVA DI APPELLO

La Corte Sportiva di Appello Territoriale, presieduta dall’Avv. Angelo LO VECCHIO MUSTI con la partecipazione dell’Avv. Giuseppe Ciarli CONTE e dell’Avv. Antonio CONTALDI (Componenti), e del Sig. Pasquale CARIELLO (Rappresentante AIA), nella riunione dell'11 Settembre 2017, ha adottato i seguenti provvedimenti:

COPPA ITALIA ECCELLENZA

GARA: U.S.D. CITTA DI FASANO - A.S.D. PRO ITALIA GALATINA del 3/9/2017 (Reclamo della U.S.D. CITTA DI FASANO in opposizione ai provvedimenti disciplinari adottati dal Giudice Sportivo a carico della società per il risultato della gara di cui alla delibera riportata sul Comunicato Ufficiale n. 16 in data 7/9/2017 del Comitato Regionale Puglia).

Esaminati gli atti ufficiali;

letto il reclamo a margine citato;

effettuati i necessari accertamenti

sentito l'arbitro che ha reso supplemento di rapporto;

rilevato che sulla base delle dichiarazioni rese dall'arbitro a rettifica di quanto avvenuto, è risultato, anche dalla documentazione, (attraverso gli originali delle distinte di sostituzione dei calciatori consegnate dalle società all'arbitro nel corso della gara) che per mero errore materiale, l'arbitro aveva indicato, sia nel foglio riepilogativo delle sostituzioni consegnato alle società che nel rapporto originale, la sostituzione del calciatore n. 2 con il calciatore n. 15 della società A.S.D. CITTA DI FASANO, anziché quella del n. 9 con il n. 18 così come risulta dagli originali delle distinte di sostituzione calciatori consegnate dalla società all'arbitro;

atteso l'errore innanzi indicato e la rettifica effettuata dall'arbitro non solo con altro rapporto di gara inviato tempestivamente al Comitato Regionale Puglia ma anche con la dichiarazione resa innanzi a questa Corte Sportiva di Appello Territoriale 

DELIBERA

Accogliersi il reclamo proposto dalla società A.S.D. CITTA DI FASANO e per l'effetto ripristinare il risultato di 2 - 1 a favore della suddetta società come conseguito sul campo;

non addebitarsi la tassa stante l'accoglimento del ricorso.

 

Francesco Beccia