Calciomercato LIVE

J.Stabia-Bisceglie 0-2, vespe deludenti. I pugliesi espugnano il Menti

Il racconto
Il racconto

In campo al "Romeo Menti" di Castellammare di Stabia la Juve Stabia e il Bisceglie, che si sfidano per la 26° giornata del Girone C di Serie C. Vespe in campo per dare continuità al successo di Fondi e vincere il primo match casalingo del 2018, nerazzurri per uscire da un momento di crisi che ha portato all'esonero dell'ex tecnico gialloblè, Zavettieri, con Alberga, preparatore dei portieri, che lo ha sostituito in panchina.

Dopo un inizio arrembante dei padroni di casa, che al 1' vanno al tiro con Mastalli, servito con una palla intelligente e inaspettata di Melara, ma la sua conclusione di prima termina alta sulla traversa, la Juve Stabia soffre a centrocampo la fisicità del Bisceglie e al 9' passa in vantaggio con un contropiede ben condotto dopo un recupero a centrocampo, con D'Ursi che spinge in rete il servizio rasoterra dal fondo. Al 23' Simeri ruba palla sulla trequarti pugliese e serve Melara sulla destra, l'esterno serve con un lancio il solo Canotto che calcia clamorosamente sul fondo. Al 31' Crialese perde una palla sanguinosa al limite dell'area sulla destra, mischia in area con Azzi che calcia a botta sicura trovando la risposta di Branduani. Doppia occasione di testa per Paponi rispettivamente al 41' e al 43', che sfiora la porta di pochissimo prima su corner e poi su cross di Melara.

Nella ripresa gli ospiti reggono all'urto di una Juve Stabia che si affida sterilmente ai cross verso l'area, senza mai rendersi pericolosa se non al 43' in maniera fortuita, con un cross di Dentice deviato da un difensore che sfiora la traversa. A nulla valgono i cambi adoperati dal duo Caserta Ferrara. Al 50' Juve Stabia tutta in avanti, portiere compreso, con il Bisceglie che riparte e chiude il match con Jovanovic che a porta vuota non sbaglia.

Tre punti d'oro per i nerazzurri che si rialzano dopo un periodo nero, ancora una volta Juve Stabia deludente al "Menti" e primo successo casalingo ancora rimandato.

CLICCA QUI PER IL TABELLINO.

Marco Esposito