Vigor Trani, lo sfogo di Cantatore: "Amato ci ha presi in giro"

Lo sfogo bianoazzurro
Lo sfogo bianoazzurro

Fermento in casa Vigor Trani. Dopo il pareggio a reti bianche nella semifinale di andata di Coppa Italia Dilettanti contro l'Unipomezia, il capitano biancoazzurro Francesco Cantatore ha letto un comunicato a nome della squadra, nel quale si lamenta la mancata corresponsione degli emolumenti a partire dal mese di Gennaio. 

Queste le parole del centrocampista: "Abbiamo scelto di tacere per concentrarci esclusivamente sul campo: sin dall’inizio del ritiro pre-campionato, abbiamo dimostrato tenacia, impegno e dedizione, con conseguente raggiungimento di risultati importanti. Ma ora diciamo basta: tutta la città deve sapere che, economicamente, tutti noi tesserati della Vigor Trani non percepiamo stipendi dal mese di Gennaio. Il presidente Michele Amato, nonostante le promesse ed i continui rinvii, ci ha presi soltanto in giro: fin qui, ha gestito la società attraverso apporti giunti da parte del vice-presidente, da qualche sponsor e da parte di qualche rimborso proveniente dal comune, oltre agli incassi delle partite. Noi andiamo avanti con il solito impegno, cercando di fare il massimo come stiamo già facendo, in vista dei prossimi decisivi impegni. Attendiamo, però, risposte risolutive ai nostri problemi".

La Redazione

Leggi altre notizie:VIGOR TRANI CALCIO