Il Canosa vince soffrendo: a Ordona Nuova Daunia sconfitta 1-0

Canosa Calcio (Ph. Sergio Porcelli)
Canosa Calcio (Ph. Sergio Porcelli)

Seconda vittoria consecutiva per il Canosa Calcio di mister Gianluigi Trallo che dopo aver battuto fra le mura amiche la Gioventù Calcio Cerignola per 3-1, vince anche in trasferta sul campo della Nuova Daunia per 0-1 e si risolleva del tutto dalla precedenti prestazioni, nonostante i numerosi pericoli creati dalla squadra avversaria.

Alla vigilia del match, nessuno degli addetti ai lavori si aspettava una partita del genere contro un avversario quale la Nuova Daunia che si ritrovava nei bassi fondi della classifica a quota otto punti e con la zona play-out sempre più minacciosa.  Mister Trallo, orfano degli indisponibili Loconte e Lops e con il febbricitante Valentino, schiera i suoi con un 4-3-3 con Crisantemo in porta, difesa a quattro composta da Dattoli, Abruzzese, Manasterliu e Forenza, centrocampo con capitan Landolfi, Donato Loconte e Di Molfetta  e con il neo-acquisto Babucar e Di Giovinazzo a supporto di bomber Caputo. La Nuova Daunia di mister Pellegrino invece si schiera con un 4-4-2 con La Gatta in porta, difesa composta da Recchia, Acquaviva, Cassano e Favulli, centrocampo con D’Emilio, Caputo, Pontone, De Paulis e tandem d’attacco composto da Perdonò e Carità. La partita si rivela molto vivace fin dai primi minuti di gioco con Di Giovinazzo che all’11’ si rende pericoloso con una conclusione di poco alta sulla traversa. I padroni di casa faticano a prendere le contromisure e i canosini al 17’ mettono la freccia e passano in vantaggio con il nuovo acquisto Babucar che a tu per tu con La Gatta non sbaglia e porta in vantaggio i rossoblù. Poco più tardi, al 29’ Caputo ci prova ma il suo tentativo velleitario termina sul fondo.

La prima frazione di gioco prosegue senza il proliferarsi di limpide occasioni da rete mentre la ripresa è caratterizzata da ben altri dettami di gioco perché la squadra di mister Pellegrino inizia a rendersi pericolosa. I padroni di casa fanno capire fin da subito le proprie intenzioni ed è la traversa a fermare le loro ambizioni di pareggio, mentre sulla ribattuta è bravo Crisantemo a chiudere lo specchio della porta. I foggiani ci credono ed è necessario un super Crisantemo a negare la gioia a Cassano. Dal’altra parte Caputo va vicino al raddoppio mentre all’86’ altro brivido per il portiere canosino che vede il pallone calciato da Favulli da pochi metri spegnersi sul fondo. Al fischio finale è vittoria dei canosini che sbancano Ordona e continuano a tenere il passo della terza forza del campionato e cioè il Borgorosso Molfetta. C’è ancora molto da lavorare per i ragazzi di mister Trallo che nel secondo tempo hanno fatto fatica a tenere a bada la Nuova Daunia, inferiore dal punto di vista tecnico- tattico ai canosini. Dicembre è arrivato e con l’apertura della finestra di mercato invernale,  le prime novità di mercato non si sono fatte attendere. Dopo aver salutato a sorpresa bomber Ferorelli (sette le reti messe a segno), ottimo si è rivelato il nuovo acquisto Babucar che con la sua velocità e i suoi accentramenti potrà dare sicuramente il suo apporto alla causa rossoblù. In attesa di ulteriori novità da parte della dirigenza canosina, l’’11a giornata di campionato vede vittoriose la Sly United sul campo del Lucera per 0-2, il Manfredonia Calcio 1932  per 2-6 nel derby sipontino e il Borgorosso Molfetta anch’esso con il risultato di due a sei sul campo della Gioventù Calcio Cerignola. La classifica attuale vede la Sly United capolista a quota 31 punti tallonata dal Manfredonia Calcio a quota 30 punti e con staccata di sei lunghezze il Borgorosso Molfetta con 24 punti, seguita dal Canosa Calcio a quota 23 punti. Prossimo impegno per i rossoblù domenica prossima fra le mura amiche contro il Lucera, terz’ultima in piena zona play out con l’imperativo di dare seguito a questa striscia positiva di risultati.

Sabino Del Latte

La Redazione

Leggi altre notizie:CANOSA