Don Uva: tre punti salvezza contro il Bitetto. Decide Amoroso

Bitetto-Don Uva 0-1
Bitetto-Don Uva 0-1

Il Don Uva si aggiudica lo scontro-salvezza all’“Antonucci” di Bitetto nella 19esima giornata del campionato di Promozione, girone A. 

La squadra di Carlucci strappa i 3 punti grazie a un calcio di rigore al 17’ del primo tempo, concesso dall’arbitro per un fallo che è costato l’espulsione ad Abbinante. Amoroso trasforma con freddezza. In quella che molti definirebbero “una partita maschia”, piena interruzioni e irregolarità, le due compagini se la sono giocata sul campo della fisicità, a sfavore del bel gioco. Poche infatti le azioni degne di nota da ambo le parti.Nonostante l’uomo in più, i bianco-gialli hanno costruito ben poco, non riuscendo a trovare il gol del raddoppio, salvo arrivarci vicini in un paio di occasioni sul finale. Dal canto loro, i padroni di casa hanno provato fino all’ultimo a riagguantare il pari, ma la difesa biscegliese, con alla guida capitan Cataldo (rientrato oggi dall’infortunio), ha retto bene.La motivazione premia dunque il Don Uva, che porta a casa 3 punti importantissimi. Nella prossima in calendario ospiterà al Di Liddo il San Marco in Lamis, capolista a pari punti con il Martina Calcio.

«Di certo non è stata una delle nostre partite più belle, ma a volte capita che giochi bene e non vinci, altre esattamente il contrario. – ha commentato a caldo mister Angelo Carlucci – Sono contento che non abbiamo preso gol: buona la prestazione di Cassanelli che ha saputo gestire al meglio la gara, giocando con personalità e facendosi trovare sempre pronto; così come anche lo stesso Cataldo, il quale, dopo un lungo stop, è riuscito a dirigere con sicurezza la difesa, tenendo la squadra alta».

«Siamo stati agevolati da espulsione e rigore, anche se da quel momento in poi, per assurdo, abbiamo perso la bussola. Essendo in superiorità numerica, dovevamo fare di più in fase di controllo del gioco». «Comunque la squadra non ha mollato; la fame e la voglia di vincere hanno prevalso. Ed è una vittoria che fa morale, anche perché si trattava di uno scontro diretto. L’obiettivo adesso è fare sicuramente meglio di oggi, in vista delle prossime tre avversarie, tutte posizionate ai piani alti della classifica. Da qui riusciremo a capire se la salvezza è effettivamente alla portata o se sarà più difficile del previsto. Spero che comunque questi 3 punti ci diano gli stimoli giusti per allenarci bene in settimana e preparare come si deve la partita di domenica col San Marco in Lamis» ha concluso l’allenatore.

ASD BITETTOIacobellis, Iusco (Proscia dal 11’st), Bellomo, Abbianante G., Zaccheo, Abbinante M., Cassano (Genchi dal 34’ st), Scaraggi (Iasparro dal 34’ st), Arsale, Fanelli, Gissi (Lavermicocca dal 27’ st). A disposizione: Liaci, Barbone, Vox, Facchino, Rizzo.Allenatore: Cramarossa.

ASD DON UVA CALCIO 1971Cassanelli, Abruzzese, Grosso, De Cillis G., Cataldo, Troilo D., De Cillis S. (Sasso dal 39’ st), Porcelli, Amoroso, Preziosa (Ismael dal 17’ st), Trawaly (D’Addato dal 31’ st).A disposizione: Mezzina, Serino, Amoruso, Berardi, Torchetti, Sallustio B. Allenatore: Carlucci.

Arbitro: De Candia di Bari.

Assistente 1: Errico di Bari. Assistente 2: Addante di Bari.

Marcatori: Amoroso (17’ pt, su rigore).

Carolina Di Bitetto

Addetto stampa ASD DON UVA CALCIO 1971

La Redazione