Canosa, Trallo: "Non dobbiamo accontentarci della terza posizione"

Mister Trallo (ph. Sergio Porcelli)
Mister Trallo (ph. Sergio Porcelli)

Dopo la sesta vittoria consecutiva, ottenuta in casa della Foggia Incedit, a pochi giorni dalla sfida al Real Sannicandro, è tempo per gli addetti ai lavori di comprendere se ciò che è stato fino a questo momento corrisponda agli obiettivi prefissati a inizio stagione. Il quarto posto ora è distanziato di sei lunghezze che se è vero che da un lato tranquillizzano tutto l’ambiente, dall’altro non devono portare ad una esaltazione generale e di conseguenza al cullarsi troppo. Così, proprio a questo proposito, abbiamo intervistato mister Gianluigi Trallo che dal canto suo invita tutti a tenere alta la guardia.

1) Mister, sesta vittoria consecutiva per il suo Canosa. Se lo sarebbe mai aspettato ?

"Sei vittorie che potevano essere molto di più se non avessimo sprecato dei punti strada facendo. Sì, me lo aspettavo perché questa squadra era stata costruita per essere una delle big di questo campionato, nonostante sapessimo di doverci confrontare con Sly United e Manfredonia".

2) Il mese di gennaio penso sia da incorniciare se si considera il fatto che avete dato dimostrazione di essere la terza forza del campionato. Lei aspira a qualcosa in più o pensa che l’obiettivo per i rossoblù sia proprio quello della terza piazza?

"Accontentarsi non è nel mio stile pertanto ora abbiamo il terzo posto e dobbiamo tenercelo stretto però come a microfoni spenti ti ho detto l’altra volta, perché no pensare di risalire ancora di più la classifica e riagguantare quelle posizioni alte delle prime cinque giornate che ci hanno visto primeggiare. Quindi, mai dire mai".

3) E’ soddisfatto della prestazione della squadra di domenica in terra foggiana ?

"Non sono soddisfatto della prestazione con la Foggia Incedit perché il Canosa non deve accontentarsi, non deve sottovalutare nessun tipo di avversario, deve giocare da Canosa dal primo all’ultimo minuto e a Foggia abbiamo sofferto non poco perché sotto porta abbiamo sbagliato tanto".

4) Si aspetta di più da qualche singolo giocatore?

"Mi aspetto da tutti un po’ di più perché il campionato è lungo e  abbiamo tutto il girone di ritorno da disputare. Ciò che mi aspetto è che sia i nuovi arrivati che quelli che già c’erano, possano darci quel quid in più anche se manca ancora qualcosa".

5) Fino a questo momento, quale giocatore ha rappresentato per lei una piacevole sorpresa?

"Potrei dirti tutti perché tutti mi hanno sorpreso e soddisfatto. Su tutti forse il piccolo Valentino perché tra i giganti, questo under si sta facendo valere e non poco, tanto da diventare una pedina fondamentale nello scacchiere rossoblù".

6) Il Canosa è la seconda difesa di questo campionato, davanti addirittura anche al Manfredonia. Questo dato la stupisce?

"Non mi stupisce essere la seconda difesa del campionato anche se avrei voluto essere la prima ma purtroppo i cinque gol presi a Manfredonia pesano come un macigno perché togliendo quelli saremmo decisamente insieme alla Sly United. E’ chiaro che alcuni gol sono stati presi a cause di disattenzioni e leggerezze ma è chiaro che posso contare su un reparto difensivo ineccepibile fino a questo momento".

7) Con gli innesti invernali, il problema in fase realizzativa è stato risolto o manca ancora qualcosa?

"Gli innesti invernali hanno dato quella continuità in fase realizzativa che con Ferorelli si era interrotta. Ardito sta facendo il suo ,aspettando il miglior Lasalandra ma come ti ho già detto in un’altra precedente risposta, penso manchi qualcosa in mezzo al campo. Mi è dispiaciuto non poter tesserare un altro ragazzo quale William Valentino con il quale avremmo potuto avere altre soluzioni in mezzo al campo come anche Giuseppe Grieco che non ha potuto vestire la casacca rossoblù a causa di alcuni problemi di budget".

8) Da uno a dieci, che voto darebbe lei alla sua squadra fino a questo momento ? Cosa c’è da migliorare?

"Otto perché quando saremo da dieci vorrà dire che ammazzeremo le squadre dal primo minuto, ci manca quella cattiveria nell’essere cinici sotto porta che poi la maggior parte delle volte, paghiamo alla prima disattenzione".

9) Domenica è necessario continuare a fare punti contro un ostico Sannicadro. Cosa si aspetta da questa gara ?

"Mi aspetto di poter continuare la striscia positiva di risultati in attesa di altre gare comunque importanti vedi quella in casa del Borgorosso e quella fra le mura amiche contro il Manfredonia, senza dimenticare l’intermezzo che ci potrà dare una boccata d’ossigeno contro il Modugno ( che non va assolutamente sottovalutata) prima di affrontare in casa propria la capolista Sly United".

Sabino Del Latte

 

La Redazione

Leggi altre notizie:CANOSA