Canosa, mister Trallo sulla squalifica: "Provvedimento eccessivo"

Mister Trallo (ph. Sergio Porcelli)
Mister Trallo (ph. Sergio Porcelli)

Dopo l’ottima vittoria arrivata al termine di novanta minuti combattuti contro il Real Sannicandro, il Canosa Calcio è più che mai carico visto e considerato l’ottimo periodo che da due mesi a questa parte sta attraversando.

Sette vittorie consecutive sono un ottimo bottino che le hanno permesso di staccare sia lo Stornarella che il Borgorosso Molfetta dalla lotta per il terzo posto, ora rispettivamente a nove e dieci punti di distacco. Domenica, in terra molfettese, l’impegno sarà sicuramente complicato al cospetto di un Borgorosso che in casa detiene il miglior rendimento e che è riuscita a fermare addirittura la corazzata Manfredonia sul risultato di 2-2. L’attenzione della dirigenza e degli addetti ai lavori si è spostata però sulla decisione da parte del Giudice Sportivo, di squalificare fino al sette marzo mister Gianluigi Trallo.

Una decisione inattesa e inaspettata che lascia tutto l’ambiente di stucco, poiché nessuno avrebbe potuto immaginare una squalifica di questo genere. Trallo, espulso fra la fine del primo tempo e l’inizio del secondo tempo contro il Real Sannicandro, dovrà così seguire i propri ragazzi dalla tribuna proprio nel mese più complicato della stagione. A partire da domenica, non sarà regolarmente in panchina contro il Borgorosso, in casa contro la corazzata Manfredonia, sempre fra le mura amiche contro il Modugno ed infine in terra barese al cospetto dell’altra corazzata e capolista Sly United. Insomma, una squalifica che non ci voleva, un fulmine a ciel sereno che però carica al contempo ancora di più tutti i giocatori, la dirigenza e i tifosi. A Molfetta, bisognerà confermare quanto di buono fatto fino ad oggi allo scopo di blindare la terza posizione. Così, in merito alla squalifica, abbiamo avuto modo di intervistare proprio mister Gianluigi Trallo.

Domenica contro il Real Sannicandro la partita è stata sicuramente non facile in quanto abbiamo incontrato una delle formazioni più in forma di questo campionato. Venivano da una serie di risultati utili positivi, anche se sconfitti 0-6 dalla capolista Sly United, ma penso che quella partita la considerino tutti già persa, tranne però il Canosa. Forse sarò un po’ presuntuoso nel dirti questo, ma in fin dei conti, è così. La partita è stata all’ inizio dominata ma in seguito ad un arbitraggio non all’altezza, ci siamo innervositi a causa di un giovane fischietto barlettano che è voluto salire in cattedra sfoderando cartellini a destra e a manca e non volendo al contempo nessun tipo di confronto. Tra il primo e secondo tempo quando ho chiesto spiegazioni, nonostante si fosse avvicinato già alla panchina minacciandomi con l’espulsione, poi l’ha determinata nello spogliatoio. A dire il vero, quando un dirigente della squadra avversaria mi ha invitato a stare calmo, io ero più che calmo ma al contrario l’ho accompagnato nel suo spogliatoio sicuramente con un fare non garbato. Questo sì, ed è stato l’unico errore della mia espulsione. Poi l’arbitro ha voluto aggravare ancora di più dicendo che ho inveito in maniera minacciosa nei suoi confronti, proferendo frasi irriguardose e ingiuriose. Ma, purtroppo, ci sono delle testimonianze di Antenna Sud dove, una volta andato in tribuna, ho solo incitato i miei ragazzi a chiudere la partita. Chiunque avrà potuto ascoltare il mio parlare sulle tribune, visto che eravamo da soli, dirà se è vero o meno che ho detto qualcosa all’arbitro. Sono giovani anche loro, sbagliano anche loro ma secondo me è una decisione eccessiva. In fin dei conti, il giudice sportivo poi ha preso per buono ciò che arbitro e commissario di campo hanno dichiarato. Per quanto riguarda la partita di domenica, ci sarà da sopperire alla squalifica di Valentino e a una serie di diffidati, però secondo la nostra tabella di marcia, uscire indenni dal match con il Borgorosso significherebbe mettere una serie ipoteca sul terzo posto, guardando al contempo con serenità al match contro la seconda forza di questo campionato e cioè il Manfredonia".

Sabino Del Latte

La Redazione

Leggi altre notizie:CANOSA