Coronavirus in Italia: 69.176 casi e 6.820 morti. I dati del 24 marzo - I AM CALCIO BAT

Coronavirus in Italia: 69.176 casi e 6.820 morti. I dati del 24 marzo

Coronavirus 24 marzo 2020
Coronavirus 24 marzo 2020
LecceRubriche

L'aggiornamento quotidiano sui numeri della pandemia di Coronavirus in Italia con i dati aggornati al 24 marzo 2020. I numeri sono stati forniti dalla Protezione Civile con la classica conferenza stampa alle ore 18.00. Vediamo quindi qual è la situazione aggiornata.

I DATI IN ITALIA - In Italia da quando è iniziata l'epidemia di Coronavirus, sono 69.176 le persone che hanno contratto il Virus, 3.612 nuovi infetti in più rispetto al dato di ieri. Di queste 6.820 sono decedute con un incremento di 743 rispetto a 24 ore fa e 8.326 sono guarite(+894 rispetto a ieri). Attualmente i soggetti positivi, quindi esclusi decessi e guarigioni, sono 54.030.

I DATI NEL MONDO - La Spagna sfiora i 40 mila casi e le 2.700 vittime, situazione sempre più difficile in terra iberica e il centro di coordinamento per l'emergenza sanitaria spiega che questa sarà la settimana più difficile. Balzo di nuovi contagi anche in Germania dove se ne sono registrati 4.800 in un giorno, il totale è a quota 30 mila. Nel Regno Unito l'ultimo aggiornamento parla di 8.077 casi positivi con 422 decessi. Da oggi è scattato il lockdown come annunciato il premier Boris Johnson, il modello che si sta seguendo è proprio quello italiano. In Belgio superati i 100 decessi con i contagi totali saliti a quota 4.269. Negli Stati Uniti i casi sono in crescita esponenziali e sono ormai prossimi ai 50.000 totali, al momento si contano anche 601 decessi. Sempre più Stati stanno emanando provvedimenti per arginare la diffusione del contagio. Infine, la Cina: i nuovi casi continuano ad arrivare dall'estero. Intanto conto alla rovescia per Wuhan, l'8 aprile la città sarà "riaperta".

RINVIATE LE OLIMPIADI - Il Comitato Olimpico Internazionale ha deciso: i giochi previsti a Tokyo quest'estate sono spostati all'estate del 2021. La decisione era stata preannunciata dal Primo ministro Giapponese, Shinzo Abe, con le quali spiegava che era praticamente inevitabile rinviarle considerando il diffondersi della pandemia di coronavirus. Il nome resterà comunque Tokyo 2020.

Qui i dati delle Protezione Civile aggiornati giorno per giorno in Italia, per Regione e Provincia.

Matteo Pagano