Coronavirus Italia: 80.539 casi e 8.165 morti. Bollettino 26 marzo - I AM CALCIO BAT

Coronavirus Italia: 80.539 casi e 8.165 morti. Bollettino 26 marzo

Coronavirus dati 26 marzo 2020
Coronavirus dati 26 marzo 2020
LecceRubriche

L'aggiornamento quotidiano sui numeri della pandemia di Coronavirus in Italia con i dati aggornati al 26 marzo 2020. I numeri sono stati forniti dalla Protezione Civile nella classica conferenza stampa delle ore 18.00. Vediamo quindi qual è la situazione aggiornata.

I DATI IN ITALIA - In Italia da quando è iniziata l'epidemia di Coronavirus, sono 80.539 le persone che hanno contratto il Virus, 4.492 nuovi infetti in più rispetto al dato di ieri. Di queste 8.165 sono decedute con un incremento di 662 rispetto a 24 ore fa e 10.361 sono guarite(+999 rispetto a ieri). Attualmente i soggetti positivi, quindi esclusi decessi e guarigioni, sono 62.013.

I DATI NEL MONDO - Negli Stati Uniti casi e decessi si moltiplicano esponenzialmente: nel momento in cui scriviamo i casi totali sono 74.388 e i decessi 1.072, probabilmente già domani sarà la Nazione con più contagi in assoluto(superando anche la Cina). Intanto la città di Miami ha deciso di varare il coprifuoco: sarà in vigore dalle 22 alle 5 del mattino, fanno eccezione i lavoratori, chi deve uscire per emergenze sanitarie e per la passeggiata con il cane che però può avvenire entro un massimo di 100 metri da casa. Anche in Spagna i contagi continuano a salire a ritmo incessante: 56.188 i casi totali, cresciuti di 9 mila in 24 ore, i decessi sono 4.089. Situazione simile anche in Germania dove il numero di contagiati totali è in forte ascesa: 43.646 con oltre 6 mila nuovi casi nell'ultimo giorno, basso il tasso di mortalità(al momento si contano 239 deceduti). In Francia i numeri ufficiali parlano di 25.233 contagiati, ma come spiegato dalla Sanità Francese "i medici di base hanno stimato altri 41.836 casi tra il 16 e il 22 marzo". In Cina si sono registrati 67 nuovi casi: anche in questo caso sono tutti importati. Si registrano sei nuovi decessi nella provincia dell'Hubei, mentre il tasso di guarigione è salito al 91,1%. Anche oggi la Corea del Sud conta 104 nuovi casi(totale 9.241), 57 però sono importati. Per evitare la diffusione del contagio di ritorno, le autorità consentiranno il rientro nel Paese solo con l'app sulla quarantena che controlla gli spostamenti. In Finlandia, il Governo ha deciso di isolare tutta la regione attorno alla capitale di Helsinki perché oltre la metà dei 958 casi totali sono concentrati in quest'area. Nei Paesi Bassi oltre 1.000 nuovi contagi con il totale arrivato a 7.431. Torna a crescere il numero di nuovi contagiati in Iran, oltre 2 mila casi nelle ultime 24 ore(totale 29.406) e 157 nuovi decessi con il totale arrivato a 2.234.

DA APRILE CALANO I PREZZI DI LUCE E GAS - Arera(Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) ha annunciato che da aprile ci sarà un forte ribasso sul costo della luce elettrica e del gas. "Le perduranti basse quotazioni delle materie prime nei mercati all'ingrosso, legate ad una decisa riduzione dei consumi anche a causa dell'emergenza covid-19 e una sostanziale stabilità nel fabbisogno degli oneri generali portano infatti ad una riduzione del -18,3% per l'elettricità e del -13,5% per il gas per la famiglia tipo1 in tutela".

CALO DEL 64% DEI REATI - Il Viminale ha reso noto che le misure adottate per contenere la diffusione del Coronavirus e che hanno determinato una limitazione degli spostamenti delle persone ha influito sull'andamento dei reati. Lo stesso evidenzia come nel periodo dall'1 al 22 marzo 2020, una evidente diminuzione del trend sull'intero territorio nazionale: 52.596 delitti nel 2020 a fronte dei 146.762 commessi nel 2019 (-64%).

Qui i dati delle Protezione Civile aggiornati giorno per giorno in Italia, per Regione e Provincia.

Matteo Pagano