Conte: "4,7 miliardi ai Comuni, destinati a chi è in difficoltà" - I AM CALCIO BAT

Conte: "4,7 miliardi ai Comuni, destinati a chi è in difficoltà"

La conferenza di Conte
La conferenza di Conte
FoggiaRubriche

E' tornato a parlare alla nazione il premier Giuseppe Conte. Il presidente del Consiglio, poco fa, ha tenuto una conferenza stampa per comunicare quanto deciso nel pomeriggio dal Consiglio dei Ministri. Queste le sue parole:

"oggi registriamo il superamento delle diecimila vittime. Un numero che ci colpisce particolarmente, si allarga la ferita della comunità nazionale e non la dimenticheremo mai. Il Governo e tutti gli italiani porgono un pensiero a tutti i familiari. C'è un dato che ci incoraggia: il numero dei guariti. Ci confronteremo con gli esperti e confidiamo che ci portino buone notizie. Noi saremo sempre vigili e attenti. 

Oggi vogliamo dare anche il segno della presenza concreta dello Stato. Lo Stato c'è. Tanti cittadini sono in difficoltà, noi siamo assolutamente consapevoli della sofferenza di tante persone. Tante sofferenze materiali, per quanto riguarda approvvigionamento alimentare e di farmaci. Abbiamo lavorato per questo, per varare subito un provvedimento di grande urgenza. Coinvolgiamo i sindaci, sono le prime antenne per quanto riguarda le necessità dei cittadini. Ci affidiamo a loro, ho appena firmato un DPCM che gira ai sindaci di 4,3 miliardi. Al di là di questo, la cosa più importante che riguarda i cittadini, è che con una ordinanza della protezione civile, aggiungiamo ulteriori 400 milioni che destiniamo ai comuni da cui nasceranno dei buoni spesa per i cittadini che ne hanno bisogno. Confidiamo quindi, che già dall'inizio della prossima settimana, siano nelle condizioni, di erogare concretamente questi buoni spesa, o anche di consegnare i beni alle persone bisognose. Non vogliamo lasciare nessuno solo. 

Siamo tutti sulla stessa barca, ma dobbiamo aiutare chi è in maggiore difficoltà. Nell'ordinanza abbiamo previsto delle misure rafforzate per favorire le donazioni. Non vogliamo tassare la solidarietà. Faccio un appello alla grande distribuzione, che possono aggiungere un 5/10% di sconto a chi acquista con questi buoni spesa. 

Stiamo lavorando intensamente perché con la ministra Catalfo e l'INPS, perché abbiamo varato alcune misure ed è importante che tali misure stanziate, arrivino subito nelle tasche delle famiglie e delle imprese. Non è semplicissimo, 16 misure di differente tipologia, per 10 miliardi di spesa per una platea di 11 milioni di spese. Stiamo facendo di tutto per azzerare i tempi di burocrazia, e devo dire che gli uffici dell'INPS stanno lavorando alacremente. Un grande sforzo perché tutti questi pagamenti siano erogati entro il 15 aprile, se possibile anche prima. Vale per tutte le casse integrazioni e per i vari bonus. Stiamo facendo di tutto per presentare la domanda dal 1 aprile con un pin semplificato per ottenere subito la disponibilità di queste somme.

La macchina statuale richiede dei tempi, noi stiamo facendo l'impossibile per azzerarli". 

Francesco Beccia