Paganese sconfitta, il Bisceglie si aggiudica l'andata dei Playout - I AM CALCIO BAT

Paganese sconfitta, il Bisceglie si aggiudica l'andata dei Playout

Foto: As Bisceglie
Foto: As Bisceglie
SalernoSerie C Girone C

Al Bisceglie il primo round dei playout contro la Paganese: decidono Makota e Priola. I nerazzurri disputano un gran primo tempo, trovando il doppio vantaggio. Calo nella ripresa che vede Diop mettere a segno il 2-1.

Un gran primo tempo consente al Bisceglie di aggiudicarsi il turno d’andata dei playout, con i nerazzurri che al “Ventura” superano la Paganese per 2-1.

Out gli squalificati Zagaria e Pedrini, mister Bucaro opta per il consueto 4-4-2 con Spurio tra i pali, Priola e Vona al centro della difesa, Tazza e Giron sugli esterni. Centrocampo con Maimone, Cittadino, supportati sulle fasce da Sartore e Mansour. In avanti la coppia Rocco-Makota.

Al 14’ il Bisceglie passa in vantaggio: azione manovrata dei nerazzurri, Rocco tenta la conclusione che viene murata, Cittadino e Mansour rimettono la sfera in gioco con quest’ultimo che apre per Makota, l’attaccante in maglia numero quattordici incrocia alla perfezione per l’1-0.

La Paganese risponde al 17’ con Bramati che prova il destro da ottima posizione, Spurio non ha problemi nella neutralizzazione. Più pericoloso il Bisceglie 3’ più tardi: calcio piazzati dalla destra, Vona devia di testa, la sfera fa la barba al palo prima di spegnersi sul fondo.

Al 24’ Paganese pericolosa con Diop, Spurio interviene alla perfezione sul numero undici ospite, poi è Priola a liberare l’area di rigore.

Il Bisceglie è sul pezzo ed al 35’ raddoppia con capitan Priola, pronto al tuffo vincente in area, pescato con il contagiri da Cittadino dalla bandierina.

Al 43’ i nerazzurri hanno l’occasione di triplicare, con Cittadino che, servito da Mansour, dal limite si coordina per la conclusione potente sotto la traversa, Baiocco devia quel che basta per alzare la traiettoria.

Nella ripresa la Paganese effettua i primi due cambi e, dopo 2’, proprio il neoentrato Zanini indovina la conclusione dalla distanza per punire Spurio, ma l’assistente segnala l’offside.

Il doppio svantaggio costringe la Paganese ad alzare i ritmi, ed il Bisceglie è costretto a badare maggiormente alla fase difensiva. Al quarto d’ora mister Bucaro chiama in causa Romizi, in luogo di Makota. Al 21’, però, è la Paganese ad accorciare le distanze: Zanini dalla sinistra traccia un cross che taglia fuori la difesa nerazzurra, Diop di prima intenzione non sbaglia.

Il Bisceglie fatica nella risposta ed al 33’ Squillace prova a disegnare la traiettoria beffarda direttamente su calcio piazzato, Spurio non si lascia sorprendere.

Per il finale di gara mister Bucaro chiama in causa Musso e Bassano, rispettivamente per Cittadino e Sartore. Gara tirata negli ultimi minuti, il Bisceglie stringe i denti e riesce a conservare un vantaggio importante in vista del decisivo ritorno, in programma sabato 22 maggio al “Marcello Torre”.

BISCEGLIE – PAGANESE: 2-1 (2-0 pt)

BISCEGLIE: Spurio, Giron, Priola, Vona, Mansour, Cittadino (38’ st Musso), Rocco, Makota (15’ st Romizi), Maimone, Sartore (38’ st Bassano), Tazza. A disp: Russo, De Marino, Cecconi, Ibrahim, Ferrante, Gilli, Musso, Vitale, Casella, Altobello, Bassano. All. Bucaro.

PAGANESE: Baiocco, Squillace, Sbampato (1’ st Guadagni), Mattia (38’ st Carotenuto), Bramati (1’ st Zanini), Diop, Onescu, Mendicino (38’ st Scarpa), Schiavino, Cernuto, Antezza. A disp: Campani, Esposito, Gaeta, Bonavolontà, Cigagna, Sirignano, Curci, Raffini. All. Di Napoli.

ARBITRO: Mario Vigile (Cosenza). ASSISTENTI: Andrea Niedda (Ozieri), Gianluca D’Elia (Ozieri). IV UFFICIALE: Ermanno Feliciani (Teramo).

MARCATORI: 14’ pt Makota (B), 35’ pt Priola (B), 21’ st Diop (P)

AMMONITI: Maimone (B), Vona (B), Antezza (P), Spurio (B), Zanini (P), Carotenuto (P)

 Ufficio Stampa A.S. Bisceglie 

La Redazione