Le scommesse più pazze, la nostra top3 - I AM CALCIO BAT

Le scommesse più pazze, la nostra top3

Scommesse più pazze
Scommesse più pazze
ItaliaRubriche

I fan del calcio d’oltremanica ricorderanno la straordinaria scommessa piazzata quasi due decenni fa dal padre del portiere Chris Kirkland. Nel 1997, infatti, quando Chris aveva solo 15 anni, Eddie Kirkland scommise sull'esordio del figlio in Nazionale prima dei 30 anni, puntando 100 sterline raccolte grazie a una colletta tra familiari, colleghi e amici. La scommessa fu data 100/1 e, quando il giocatore entrò in campo nel secondo tempo dell’amichevole Inghilterra-Grecia del 2006, l’incrollabile fiducia riposta nel portiere dal padre gli valse una vincita di 10.000 sterline.

Esistono molte ragioni per cui amiamo svagarci scommettendo con amici e persone care, e quando le nostre giocate coinvolgono eventi di scarsa probabilità, o persino al limite dell’incredibile, il divertimento è assicurato.

Ecco una lista degli eventi più bizzarri su cui è possibile scommettere.

La venuta degli alieni

Is there Life on Mars?”, cantava David Bowie nel 1973. Quasi cinquant’anni dopo, per molti la domanda rimane priva di risposte e sembra trovare riscontro nell’offerta dei bookmakers disseminati in tutto il mondo. L’ammontare delle vincite per le scommesse che riguardano la venuta degli alieni, ad ogni modo, dipende dal loro livello di specificità: c’è infatti chi scommette che l’evento avverrà dopo o prima di una determinata data e chi invece preferisce puntare su un anno in particolare.

La fine del mondo

Dalle recenti reinterpretazioni delle quartine del profeta Nostradamus, applicate a vario titolo allo scoppio della pandemia, ai pronostici della civiltà Maya che nel 2012 hanno preso d’assalto il web, negli ultimi decenni si è fatto un gran parlare della fine del mondo e qualcuno sui social aveva persino creato un evento dedicato all’avvenimento, attraendo migliaia di partecipanti e interessati. Che sia per questi motivi o per il minaccioso incedere del cambiamento climatico, i maggiori bookmakers offrono quote sulla data in cui il mondo potrebbe finire. Rimane aperta una questione per cui potremmo definire questa scommessa la più strana tra quelle esistenti: come faremmo a riscuotere la nostra vincita nel “fortunato” caso in cui dovessimo indovinare la data?

La vita segreta di Elvis Presley

Noto come il King del Rock’n’Roll, Elvis nacque a Tupelo nel Mississippi nel 1935. Da quando ha raggiunto le vette del successo la leggenda ha cavalcato stabilmente le prime posizioni delle classifiche mondiali, e persino 27 anni dopo la sua morte tornò nel 2005 a occupare la prima posizione delle classifiche nel Regno Unito grazie alla ripubblicazione del singolo “Jailhouse Rock”. L’impatto culturale dell’artista è stato indelebile e ha dato impulso alla carriera di innumerevoli imitatori e sosia: oltre quarant’anni dopo la sua scomparsa, per le strade di Las Vegas si può ancora incontrare il mito del rock in ogni angolo della città, il che potrebbe spiegare il motivo per cui l’ipotesi che sia ancora vivo rimane un target popolare degli scommettitori di tutto il mondo.

Tutti i principali bookmakers del Regno Unito offrono quote su questi eventi, entrati di diritto nella storia delle giocate più bizzarre, ma ci sono buone notizie anche per chi volesse giocare in Italia.

Sisal, infatti, ha ampliato la propria offerta di gioco, introducendo oltre a nuove classi d’esito, focalizzate in particolare sugli eventi più o meno probabili che possono accadere all’interno di una partita (esempio: tripletta di un giocatore, attaccante che fa assist più gol, un gol da fuori area e tanto altro), anche l’opportunità di creare una scommessa “privata” e inviarla ai quotisti per approvazione. Il servizio lanciato in Italia da Sisal nel 2017 è quello delle scommesse on demand, offerta di gioco con la quale ogni appassionato di betting può tentare la fortuna puntando su una giocata che non è presente nel normale palinsesto di scommesse e che crede possa realizzarsi.

La Redazione