Pari e patta tra Vieste e Barletta: Di Rito risponde a Trotta, è 1-1

Foto: pagina FB Barletta Calcio
Foto: pagina FB Barletta Calcio

Pareggio, tra tante recriminazioni, quello tra Barletta 1922 ed Atletico Vieste. Gli uomini di Franco Cinque, dopo il successo di Domenica scorsa, ottenuto ai danni del Mola/Noicattaro impattano 1-1 sul sintetico del "Manzi-Chiapulin" di Barletta.

CRONACA - Franco Cinque, mandava in campo gli stessi undici, capaci di abbattere il Mola/Noicattaro nel turno precedente, uniche varianti: quella di Santoro in campo dal primo minuto, al posto dell'assente Sicignano, e il rientro di La Forgia (assente nello scorso turno per squalifica), schierato al posto di Triggiani.

Erano gli ospiti, a rendersi subito pericolosi, nei minuti iniziali, prima con La Forgia e poi con Trotta. La reazione dei padroni di casa però non tardava, e portava la firma di Di Rito, che con una conclusione, tentava di sorprendere il numero uno Innangi, ma quest'ultimo era attento, e rispondeva presente.

Al 16' ecco giungere il vantaggio dei Garganici: La Forgia anticipava il numero cinque di casa Ola, e serviva Trotta, che freddamente batteva Rossetti, con un preciso diagonale.

Il goal del Vieste scatenava l'ira dei padroni di casa, che tentavano la via del goal, in due occasioni, prima con Pellecchia e poi con Loiodice, ma senza esito. Al 29' la svolta: L'arbitro il Sig. Allegretta di Molfetta concedeva un penalty molto dubbio ai padroni di casa, per un presento fallo, da parte di un difensore ospite ai danni di Di Rito. Si incaricava di calciare, lo stesso attaccante Argentino, che dal dischetto spiazzava Innangi, e riportava il parziale nuovamente in parità.

Sul finale di frazione, sono ancora i padroni a rendersi pericolosi, con Loiodice prima e Di Rito dopo. È l'ultima occasione per l'attaccante argentino, che al 42' lascerà il campo, a causa un calo di pressione. Al suo posto Mister Bitetto mandava in campo Giuseppe Sguera.

Ritmi ben più elevati nella ripresa, con i padroni di casa che scendevano in campo più motivati. Al 48' ci provava Loiodice con una conclusione dalla distanza, mentre al 51' era il turno di Lorusso, ma in entrambi i casi lnnangi bloccava senza problemi. Al 60' il neo entrato Mignogna imbeccava Sguera, che clamorosamente di testa, mandava alto. Franco Cinque si giocava le carte Di Mauro e Kouame, per blindare la difesa. L'ultima emozione del match, la regalava il solito Sguera, che all'80 su sponda di Santoro, mancava di poco il legno.

Il pareggio, ottenuto nella città della "Disfida" permette alla formazione di Franco Cinque, di raggiungere quota 4 punti, frutto in 3 partite di una sconfitta, una vittoria ed un pareggio. Per i Garganici, l'appuntamento è ora prefissato a Domenica 2 Ottobre, quando al "Riccardo Spina" sarà di scena il Casarano, nel match valido per la quarta giornata del campionato di Eccellenza Pugliese.

Articolo a cura di Ignazio Silvestri

BARLETTA 1922 - ATLETICO VIESTE 1-1

BARLETTA: Rossetti, Donvito, Varola, Dentamaro (15' st Mignogna), Ola, Digiorgio, Santoro (41' st Zingrillo), Lorusso, Di Rito (42' pt Sguera), Pellecchia, Loiodice. A disposizione: Cafagna, Aprile, Cormio, Lisi. Allenatore: Francesco Bitetto

ATLETICO VIESTE: Innangi, Santoro (20' st Di Mauro), Partipilo, Camasta, Sollitto, Telera, De Vita (20' st Kouame), Milella, La Forgia (35' st Facecchia), Colella, Trotta. A disposizione: Saracino, Gallo, Caruso, Triggiani. Allenatore: Franco Cinque

ARBITRO: Claudio Allegretta di Molfetta (Ciocia di Molfetta - Ostuni di Bari)

NOTE: pomeriggio soleggiato, temperatura intorno ai 23º.

Ammoniti: Lorusso, Sguera, Pellecchia (B), Milella, Trotta, Camasta, Sollitto (AV).

Recupero: 2' pt, 3' st.

Francesco Beccia