ECCELLENZA - Il punto di Antonio Crudele sulla 3^ giornata

Terza giornata di Eccellenza: molti i temi da affrontare e lo facciamo con la consueta rubrica sul massimo campionato regionale, curata dall'avvocato ed agente Fifa Antonio Crudele.

Il punto di Antonio Crudele sulla 3^ giornata.

Va in archivio anche il terzo turno del campionato di Eccellenza pugliese, che ha visto un anticipo, quello di sabato tra Vigor Trani ed Otranto, ed il resto delle gare disputate regolarmente domenica, tutte con fischio d’inizio alle ore 15.30.

Bottino alquanto magro in questa tornata. Appena tredici, infatti, le reti messe a segno dalle formazioni pugliesi, con ben tre affermazioni esterne (di Otranto, U. C. Bisceglie e Team Altamura), tre pareggi (a Barletta, Casarano e Gallipoli) e solo due vittorie interne (quelle di Bitonto e Noicattaro).

Tra i bomber di giornata, spicca Eugenio Palma dell’Otranto, autore dell’unica doppietta, che permette alla squadra del tecnico Andrea Salvadore di vincere l’anticipo del sabato e consente allo stesso bomber di issarsi al comando della speciale classifica dei marcatori, in coabitazione con Umberto Del Core del Team Altamura e Pasquale Trotta dell’Atletico Vieste, che vanta già un piccolo record; Trotta, infatti, è l’unico giocatore ad essere riuscito ad andare in goal in tutte e tre le partite di campionato finora disputate. Seconda rete anche per Di Rito, Manzari e Quacquarelli.

Le reti su penalty, invece, sono state due, quella di Di Rito, che ha permesso al Barletta di pareggiare la sfida interna contro il Vieste e quella messa a segno al 90mo da Logrieco che ha dato la terza vittoria consecutiva all’Altamura.

Altamura che, grazie alla seconda rete consecutiva nei minuti finali, resta da sola al comando, a punteggio pieno, con 9 punti in 3 partite. Segue un terzetto di squadre ben attrezzate, l’Audace Cerignola, Il Casarano e la rivelazione Otranto a quota 7, mentre a 6 si attestano U.C. Bisceglie (con 6 punti su 6 ottenuti fuori casa) e Bitonto. A 4 punti troviamo Barletta, Vieste e Galatina, a 3 Hellas Taranto e Noicattaro, a 2 il solo Gallipoli (partito da una situazione di penalizzazione di -2 punti), mentre un solo punto è stato conquistato finora da Novoli, Vigor Trani e Avetrana. Chiude la classifica, ancora a zero punti, la Molfetta Sportiva del vulcanico presidente Lanza.

Nell’anticipo di sabato, sul campo comunale di Capurso, l’Otranto ha avuto la meglio (0-2 il punteggio) su di una Vigor Trani ancora imbottita di giovani, grazie alla doppietta di Palma, al 2’ ed al 36’ del primo tempo.

Seconda affermazione esterna dell’Unione Calcio Bisceglie che ha espugnato il “Mazzola” di Avetrana con un perentorio 0-3, con le reti di Quacquarelli (di piatto al volo su calcio d’angolo di Moscelli) al 1° minuto del secondo tempo, di Moscelli, di testa, al 55’, su cross di Cannone e di Serri all’82’ che ha girato in rete un cross proveniente dalla destra.

Il terzo successo esterno di giornata (0-1) è stato ad opera della Team Altamura che, con un rigore realizzato da Logrieco al 90’, è passata sul non facile campo dell’Hellas Taranto. I tarantini, in una nota diffusa sugli organi di stampa, si sono molto lamentati dell’arbitraggio, contestando l’operato del direttore di gara e la concessione della massima punizione per un (si cita testualmente dal suddetto comunicato) “fallo inesistente, tra l’altro neanche reclamato dagli avversari”.

Seconda vittoria consecutiva per il Bitonto (2-0 alla Molfetta Sportiva) e seconda rete consecutiva per Gennaro Manzari, autore del vantaggio dei neroverdi con una rete di rapina in area di rigore al minuto 50. Ha chiuso i conti, appena tre minuti dopo, il geniale Pierino Zotti, con un tiro da fuori area.

Finisce in parità (1-1) il match tra il Barletta e l’Atletico Vieste. In un “Manzi-Chiapulin” troppo stretto per la numerosa, calorosa ed instancabile tifoseria barlettana, che ha incitato la squadra per tutta la partita, senza soluzione di continuità, le due formazioni si sono affrontate a viso aperto. Garganici meritatamente in vantaggio con il solito Trotta che, al 16’, sfrutta una bella verticalizzazione di Colella e gira in rete con un diagonale rasoterra che non dà scampo all’estremo difensore under barlettano Rossetti. Alla mezzora, Di Rito trasforma un penalty abilmente guadagnatosi, con un destro rasoterra alla sinistra dell’under garganico Innangi. Nella ripresa, dominio sterile dei biancorossi che non riescono a sfondare, anche per la mancanza di un vero centravanti dopo l’uscita dal campo di Di Rito, avvenuta al 42’ del primo tempo per un malore e contropiedi pericolosissimi dei garganici, ma risultato invariato.

E’ terminato in parità (0-0) anche l’attesissimo derby del “Capozza” tra Casarano e Galatina. Derby personale anche per l’attuale D.S. del Galatina, Antonio Obbiettivo, fino a qualche anno fa Responsabile dell’Area Tecnica dei rossoblu. Punto preziosissimo per i bianchi di Galatina, sia in chiave salvezza, che per il morale, dopo l’inatteso stop interno di domenica scorsa. Casarano che avrebbe potuto sfruttare meglio il turno casalingo per restare ancora in testa alla classifica, seppur in coabitazione con l’Altamura.

Altro importante match quello disputato al “Bianco” di Gallipoli, tra i padroni di casa giallorossi e l’Audace Cerignola, terminato con il risultato di 1-1. Al vantaggio gialloblu firmato da Lasalandra al 54’, con un gran tiro da fuori area, che ha fatto esplodere i tanti tifosi cerignolani al seguito della squadra ofantina, ha risposto il neo entrato De Giorgi al minuto 85, dopo un rimpallo in area di rigore.

Prima vittoria e primi punti in classifica per il Noicattaro che, in casa, ha avuto ragione, di misura (1-0), di un Novoli comunque sempre pericoloso. Di Visconti l’unica rete del match, con un gran tiro dalla distanza al minuto 83.

Tre le partite di maggior prestigio nel prossimo turno: Unione Calcio Bisceglie – Barletta, Atletico Vieste – Casarano e Otranto – Bitonto. La capolista Altamura, invece, avrà un turno relativamente facile, in casa contro la Vigor Trani che, se non dovesse risolvere le proprie grane societarie nel corso della settimana, si presenterebbe ancora con tantissimi under al cospetto dei biancorossi di mister Di Maio.

L’Audace Cerignola di mister Crudele ospiterà il Noicattaro, il Novoli tenterà il riscatto in casa contro l’Hellas Taranto, mentre il Molfetta proverà a cancellare quel brutto zero in classifica in casa contro l’Avetrana. Altro derby, infine, per il Galatina, che ospiterà il Gallipoli, due compagni che lo scorso anno militavano in due campionati profondamente diversi tra loro (in D il Gallipoli ed in Promozione il Galatina) e che si sono date appuntamento quest’anno in quello di Eccellenza, per un derby ad alto significato, sia in campo che fuori.

 

 

Sabino Aduasio